I muscoli del braccio vengono sforzati molto durante questa attività fisica.

La terapia delle prestazioni si inserisce nella triade di allenatore, atleta e terapeuta in cui il professionista tenta di affrontare i movimenti disfunzionali nel tentativo di migliorare le prestazioni atletiche e prevenire lesioni.

I golfisti possono beneficiare di questo nuovo approccio clinico guidati attraverso programmi di intervento personalizzati che mirano a movimenti disfunzionali che influenzano le caratteristiche fisiologiche specifiche del golf.

L’osteopata va alla ricerca palpatoria del preciso muscolo interessato nell’evento infiammatorio.

Essendo presente un pacchetto di più muscoli con inserzione in quel punto, bisogna essere molto accurati nel determinare esattamente quale sia quello coinvolto, se uno o più muscoli.

Una volta individuato, si valuta la qualità articolare sia a livello prossimale che a livello inserzionale questo perché molto spesso la sofferenza e il mal funzionamento del muscolo scaturiscono da una limitazione della mobilità delle articolazioni.

A questo punto di effettua un lavoro manuale di rilascio delle fibre muscolari e del connettivo circostante così da riequilibrarne le tensioni e se necessario si consigliano esercizi di rinforzo.

DIMOSTRAZIONI

Per dimostrare l’uso di combinare la terapia attiva (esercizio correttivo) con approcci di terapia passiva (terapia / gestione manuale osteopatica) allo scopo di migliorare le prestazioni del golf (velocità della testa del bastone e distanza di guida (DD)) per un periodo di 8 settimane si fanno dei test:

 Sono stati intrapresi cinque casi studio prospettici.

GIOCARE A GOLF problemi e cure

Ogni partecipante ha subito una valutazione dei bisogni al fine di sviluppare un programma di intervento su misura che combina esercizio correttivo e terapia manuale osteopatica allo scopo di migliorare la velocità della testa del bastone e la DD. Una valutazione del movimento funzionale selettivo è stata misurata ogni settimana.

L’analisi delle prestazioni del golf è stata valutata sia per il ferro che per il pilota (velocità della testa del bastone, velocità della palla, distanza di trasporto, distanza totale, angolo di lancio, tempo di volo e fattore SMASH).

RISULTATI

Un partecipante si è ritirato dallo studio. Due partecipanti hanno mostrato un miglioramento della velocità della testa del bastone per il ferro 5 (Cohen’s = 3,52, d = 1,43). Un partecipante ha mostrato miglioramenti significativi nella DD totale per ferro 5 (d = 1,2) e Driver (d = 2,1), mentre uno ha mostrato miglioramenti nella distanza di trasporto solo per guidatore (d = 1,09) e uno ha mostrato miglioramenti in DD totale (d = 0.52). Un partecipante non ha mostrato cambiamenti in DD per il ferro 5 (d = -0,43) e il driver (d = 0,11). Durante il corso dello studio non si sono verificati infortuni legati al golf.

By | 2019-08-07T23:29:52+00:00 Giugno 29th, 2019|osteopatia|0 Comments

Leave A Comment